Corso Yoga e Cucina Vegana

L’Associazione Yoga Ganesh in collaborazione con VeganLab promotore del progetto Verde Vegano, propongono Sabato 17 Maggio una giornata all’insegna dello Yoga e della Cucina Vegana presso il Nettuno Tennis Club in via Fancelli 5 a Bologna.

Tutto l’evento si svolgerà all’aperto, in caso di pioggia ci trasferiremo al coperto.

Per quanto riguarda gli orari si inizia alle ore 10,00 con la pratica yoga insieme a Nadia Senior Teacher Jyotim, lezione con tema “Risveglio del Corpo”. A seguire, tutti insieme cuciniamo con Licia e pranziamo all’aperto, il tutto termina alle 16,00, per chi vorrà restare ancora con noi possibile passeggiata lungo il canale sino a parco Talon.

Il “Corso di Cucina Vegana” sarà tenuto dalla docente Licia Calia. Chef con oltre vent’anni di esperienza, figlia di ristoratori è nata e cresciute nelle cucine dei ristoranti. Licia ama definirsi Cuciniera Vegana: la sua passione per la buona cucina e l’amore per gli animali e per la natura l’hanno portata a specializzarsi in un tipo di cucina che rispetta tutto e tutti, l‘ambiente, gli animali e la salute delle persone. Licia si occupa di diffondere la cucina e la filosofia vegana, promuove insieme ad AssoVegan e VeganLab corsi di cucina vegana naturale e porta avanti, il progetto dal nome Verde Vegano.

Corso Yoga

  • dalle 10,00 alle 10,30 Pranayama
  • pausa di 15 mm
  • dalle 10,45 alle 11,30 pratica “Risveglio del Corpo”

Menù Vegano

  • HUMMUS DI CECI
  • RISOTTO AI FIORI DI ZUCCA E MANDORLE
  • STRACCETTI DI SEITAN PROFUMATI AL LIMONE
  • DADOLATA ARCOBALENO
  • MOUSSE AL CIOCCOLATO
  • CROCCOSI AL MALTO

Perché etico, perché Vegan?

Perché per la preparazione di un pasto vegano nessun animale viene ucciso, maltrattato o sfruttato.Gli animali sono esseri senzienti come noi, con propri bisogni, desideri e necessità. Oggi siamo consapevoli che anche loro, esattamente come noi, sono capaci di provare una vasta gamma di emozioni e sensazioni come felicità, dolore, piacere, paura, fame, tristezza, noia, frustrazione o soddisfazione. Gli animali sono perfettamente consapevoli della realtà che li circonda. Le loro vite hanno un valore intrinseco in quanto tali; non sono esseri inferiori, ne risorse a disposizione dell’essere umano. Perché mangiare vegan è anche molto salutare, dato che gli esseri umani anatomicamente sono animali frugivori, e quindi costituzionalmente e fisiologicamente assai poco adatti al cibo di origine animale, a cui si sono però adeguati culturalmente o per necessità di sopravvivenza in mancanza di cibi più idonei. Perché se mangiassimo tutti vegan ci sarebbe cibo più che a sufficienza per tutti, siccome la terra che oggi serve per nutrire una sola persona che consuma carne sarebbe sufficiente a sfamarne ben 20 vegane! Inoltre, destinando un ettaro di terreno all’allevamento bovino, in un anno otteniamo 66 kg di proteine, contro i 1868 kg di proteine (28 volte di più!) che invece otterremmo destinando, ad esempio, lo stesso terreno alla coltivazione della soia. Perché mangiare vegan significa un minor impatto sulle risorse del nostro pianeta, che notoriamente non sono infinite. Significa un minor consumo di energia, di acqua, di pesticidi, di inquinanti, di farmaci.

Significa minor necessità di terra e di conseguenza minore deforestazione. Perché è giunto il momento di guardare al futuro con tutti i problemi che abbiamo davanti e non più al passato con i suoi ormai anacronistici presupposti. Le cose cambiano, gli scenari storici e sociali si modificano: occorre prenderne atto. Semplicemente il nostro pianeta non ce la fa più a sostenere i nostri dissennati ritmi consumistici ed il nostro peso ecologico (footprint). È giunto il momento di pensare – e soprattutto di porre in atto – nuove strategie e non abbiamo più molto tempo per farlo. Quindi è necessario cominciare innanzitutto da NOI STESSI, attraverso le nostre scelte di vita quotidiana.
Iniziare dalla nostra tavola è uno dei primi più importanti passi per fare “attivamente” qualcosa.

Ciascuno di noi può fare la differenza e può scegliere consapevolmente di diventare parte della soluzione anziché continuare a far parte del problema.

Scarica la locandina dell’evento “Corso Yoga e Cucina Vegana

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: